Cambiamenti!

Cambiamenti!

La Cooperativa Capodarco è lieta di annunciare la sua nuova identità visiva. La presentazione del nuovo logo ai soci, avvenuta in anteprima lo scorso 16 dicembre durante  l’incontro per i saluti di fine anno, è una tappa importante nel percorso di riorganizzazione e di posizionamento nel contesto del mercato e dell’innovazione sociale.

La scelta del nuovo logo corrisponde, infatti, all’esigenza di rendere visibile e identificabile, tanto all’interno e quanto all’esterno, il percorso di cambiamento intrapreso dalla compagine attraverso le iniziative messe in campo dalla nuova governance della Cooperativa Capodarco, nel rispetto della mission includere per innovare.

Alcune di queste iniziative, ricordate nell’incontro, sono state indicate ai soci dalla Presidente Roberta Ciancarelli e dal Consigliere Delegato Vincenzo Danilo Pesce: la creazione di un comitato operativo di partecipazione (COP), che vedrà coinvolti soci provenienti da tutte le commesse sparse nel territorio regionale e nazionale; la conclusione di un accordo di collaborazione con l’Università di Tor Vergata, per la valorizzazione delle capitale umano e della comunity cooperativa; lo sviluppo della “piattaforma Next” per progetti di innovazione sociale; il lavoro intrapreso dal mobiliy manager per favorire il percorso casa lavoro dei soci; l’avvio di una logica di Management by objectives.

È la punta dell’iceberg di un cambiamento radicale che rende necessario un mutamento visibile, che proietti la cooperativa nel futuro con una nuova identità rappresentata da un brand e da uno stile totalmente rinnovati.

Nulla può identificare meglio questi cambiamenti del nuovo logo.

La nuova brand identity rappresenta la Cooperativa Capodarco in tutta la sua essenza, dai colori sociali al richiamo ai valori del Confronto, della Condivisione, della Cooperazione. Tre C, tre elementi che costituiscono i pilastri fondanti della cooperativa, e che vengono a fondersi simboleggiando l’identità e la filosofia della Cooperativa Capodarco.

Confronto, Condivisione e Cooperazione. Nella resa grafica questa sequenza, vista verso l’interno, propone l’idea dell’inclusione, dell’agorà e della democrazia che guida i principi dell’impresa cooperativa. Ma, ribaltando la visione in senso opposto, verso l’esterno, le tre C diventano un’onda di valore che si espande verso il tessuto sociale attraverso la vocazione della Cooperativa Capodarco a favorire l’accesso delle persone a servizi fondamentali quali la salute, il welfare e l’innovazione sociale rappresentati dai tradizionali colori sociali: celeste, giallo e rosso.