Un agosto d’oro per lo sport paralimpico

Dal ciclismo al nuoto e all’ atletica, gli azzurri hanno ottenuto affermazioni e medaglie

Si è trattato di un agosto trionfale quello dello sport paralimpico e degli atleti italiani, impegnati nelle diverse competizioni che si sono tenute quest’anno in diversi luoghi in Europa e nel mondo.

Infatti, dal ciclismo al nuoto e all’ atletica, gli azzurri hanno ottenuto come sempre buoni risultati tecnici ed hanno portato a casa un buon numero di vittorie e medaglie.

Ed hanno ben figurato anche nelle occasioni in cui non hanno raccolto al massimo, come nei Mondiali di Basket e di Paracanoa.

Il Paraciclismo

Si è incominciato il 2 agosto con i Campionati Mondiali di paraciclismo a Maniago, in Friuli, dove l’Italia ha conquistato ben 17 medaglie: 9 ori, 4 argenti e 4 bronzi.

Le medaglie d’oro sono state vinte da Federico Mestroni crono H3, Luca Mazzone crono H2, Francesca Porcellato crono e strada H3, Fabrizio Cornegliani crono e strada H1, Giorgio Farroni crono e strada T1, Michele Pittacolo strada C4.

Sono state di argento quelle di Paolo Cecchetto crono H3, Luca Mazzone strada H2, Fabio Anobile strada C3, Alex Zanardi/Paolo Cecchetto/Luca Mazzone staffetta maschile

Infine hanno avuto il bronzo Ana Maria Vitelaru crono e strada H5, Alex Zanardi crono H5, Pierpaolo Addesi strada C5.

Gli Europei di Nuoto

Dal 13 al 18 agosto si sono disputati al National Aquatic Centre di Dublino gli Europei di Nuoto, che hanno portato al movimento paralimpico il bottino più cospicuo di sempre: 74 medaglie, di cui 29 ori, 23 argenti, 22 bronzi, con 6 record del mondo e 2 record europei.

Da sottolineare le prove vincenti di Federico Morlacchi nei 100m farfalla maschili S9, 400mt stile libero maschili S9, 200 m misti SM9,  di Vincenzo Boni nei 50 stile libero maschile S3, 200mt stile libero maschili S3, 50m dorso maschili S3, di Carlotta Gilli nei 200 misti femminili SM13, 100m stile libero femminile S13, 100 mt dorso femminile S13, 50m stile libero S13, di Francesco Bocciardo nei 100 rana maschili, 200m stile libero maschile S5, di Xenia Francesca Palazzo nei 200m misti femminili SM8, 400m stile libero femminili S8, di Arjola Trimi nei 50 stile libero femminile S4, 50 metri rana femminili SB3.

Ma sono arrivati all’oro anche Simone Barlaam 100 metri stile libero maschile S9, Federico Bicelli 100 stile libero maschili S7, Antonio Fantin 100 mt stile libero maschili S5, 50 stile libero maschili S5, Efrem Morelli 50 rana maschile SB3; Stefano Raimondi 100m rana maschili SB9,  Staffetta 4×100 stile libero mashile (Barlaam, Fantin, Menciotti, Raimondi), Staffetta 4×100 stile libero mashile (Barlaam, Bicelli, Morlacchi, Raimondi), Staffetta 4×50 stile libero mista (Talamona, Trima, Bocciardo, Fantin).

Hanno ottenuto l’argento Simone Barlaam 100m farfalla S9, Federico Bicelli 100 dorso maschili S7, Francesco Bocciardo 50 stile libero maschili S5, Gioele Ciampricotti 400m stile libero maschili S8, Marco Dolfin 100m rana maschili SB5, Antonio Fantin 200mt stile libero maschili S5, 50m dorso maschili S5, Efrem Morelli 150 misti maschili SM4, Stefano Raimondi 100m dorso maschili S10, Salvatore Urso 400 mt stile libero maschili S11,

Tra le donne Alessia Berra 200 misti femminili SM12, 100mt stile libero femminile S12, Monica Boggioni 200 mt stile libero femminile S5, 50 stile libero S5, 100mt stile libero femminile S5, Cecilia Camellini 400mt stile libero femminile S11,100mt dorso femminile S11, Giulia Ghiretti 100m rana femminili SB4, 100 mt rana SB4, Xenia Francesca Palazzo 50m stile libero femminile S8, 100mt stile libero femminile S8, Staffetta 4×50 mista mista (Boggiatti, Trimi, Ciampricotti, Morelli)

Tra i bronzi Federico Bicelli 50 stile libero maschili S7, Francesco Bettella 50m dorso S2, Riccardo Menciotti 100 m rana maschili S10, 200 misti maschili SM10, Federico Morlacchi 100 mt stile libero maschili S9, Stefano Raimondi 400mt stile libero maschili S10, 400 stile libero maschili S10, 50 stile libero maschile S10, Alessia Berra 100 mt dorso S12, 400mt stile libero femminile S12, 50m stile libero femminile S12, Monica Boggioni 100m rana SB4, 50m dorso femminile S5, Cecilia Camellini 100 stile libero S11, Martina Rabbolini 400m stile libero femminile S11, Alessia Scortechini 100 mt farfalla S10, 50 stile libero femminile S10, Arjola Trimi 200 stile libero femminile S5, Staffetta 4×100 stile libero mista (Berra, Gilli, Sottile, Urso).

Campionati Mondiali di Basket in carrozzina

Nel frattempo si sono svolti anche i Campionati Mondiali di Basket in carrozzina ad Amburgo, che hanno visto una prestazione dell’Italia di Carlo Di Giusto in chiaro scuro.

La prima fase è stata altalenante, con la sconfitta contro il Giappone (58-50) e la vittoria contro il Brasile (57 a 49) fino alla vittoria clamorosa contro la Turchia campione d’Europa (69 a 52).

Ma agli ottavi il cammino degli azzurri si è interrotto subito ad opera dell’Argentina, vittoriosa per (59 a 46). Alla fine la nostra squadra si è classificata 11a battendo il Canada nella finale di consolazione., un risultato che non rispecchia tutte le potenzialità della nostra squadra.

L’Atletica leggera

Il 21 agosto sono cominciati a Berlino gli Europei di Atletica leggera, che hanno visto una buona prestazione complessiva degli azzurri, con 17 medaglie (6 ori, 3 argenti, 8 bronzi) e la decima posizione nel medagliere.

Soprattutto vi è stata la conferma di alcune stelle della nostra rappresentativa. Tra queste Martina Caironi, che ha fatto la doppietta d’oro nei 100 T63 (14,91) e nel lungo (primato del mondo con 4,91).

Doppietta anche il non vedente di origina cubana Oney Tapia, che ha vinto nel lancio disco F11 (primato mondiale con 46.07 m) e nel peso F11 (12,48 m).

Buone affermazioni nei lanci anche per Assunta Legnante nel peso F11 (15,85 m ) e per Giuseppe Campoccio nel peso F33 (11,07 m).

Sono andati a medaglia anche Raffaele Di Maggio (400 T20), Monica Contrafatto (100 T63) e la staffetta 4×100 amputati (Emanuele Di Marino, Simone Manigrasso, Riccardo Bagaini, Andrea Lanfri) che hanno avuto l’argento e Riccardo Bagaini (200 T47), Diego Gastaldi (800 T53), Andrea Lanfri (200 T62), Simone Manigrasso (200 e 100 T44/64), Farhan Hadafo Adawe (100 T52), Marco Pentagoni (lungo T63), la staffetta universale 4×100 (Carlotta Bertoli, Riccardo Bagaini, Oxana Corso, Diego Gastaldi) che hanno ottenuto il bronzo.

La Paracanoa

Infine, nei Mondiali di Paracanoa velocità a Montemor O Velho (POR) vi è stato l’oro del campione mondiale ed europeo in carica, l’italo-argentino Gabriel Esteban Farias sui 200 KL1, fermando il crono su 49.796.

Risultato accompagnato dalla seconda piazza di Eleonora De Paolis sui 200m KL1 (56.795) e dal bronzo di Marius Bogdan Ciustea sui VL2 200m con il tempo di 55.246.