Le nostre stelle della scherma

Le nostre stelle della scherma

Si sono conclusi i campionati in bellezza gli Europei di scherma paralimpica, che si sono svolti al Pala DeSantis di Terni.
L’Italia ha ribadito la forza della sua squadra, conquistando ben 14 medaglie, di cui 4 d’oro, 4 d’argento e 6 di bronzo, chiudendo al terzo posto nel medagliere dietro la Russia e l’Ucraina.
Tra gli atleti medagliati vi è anche la socia della Cooperativa Capodarco Loredana Trigilia, che ha ottenuto un oro ed un argento nelle competizioni a squadre, dopo l’argento della scorsa edizione, il titolo mondiale del 2017 ed il bronzo paralimpico di Rio 2016.

Le ragazze d’oro ed argento

La stella assoluta della manifestazione si è confermata la nostra Beatrice “Bebe” Vio, che dopo le vittorie nel 2014 e nel 2016 ha conquistato altri due ori. ed il bronzo
Il primo nella prova individuale di fioretto categoria B, dove ha ottenuto otto vittorie su otto incontri e ha demolito nella finale la russa Irina con un perentorio 15-1.
La seconda nel fioretto a squadre, dove insieme a Loredana Trigilia ed Andreea Mogos ha sconfitto la Russia in finale con un netto 45-32 ed ha così confermato l’oro ai Mondiali di Roma.

Anche le altre ragazze del fioretto si sono fatte valere nell’individuale, con l’argento di Andreea Mogos nella prova di fioretto femminile categoria A.
Loredana Trigilia, con tre vittorie e due sconfitte è arrivata ai quarti di finale, eliminata dalla stessa Mogos.
Infine le due azzurre hanno ottenuto una bella medaglia di argento nella sciabola a squadre, insieme a Rossana Pasquino e Marta Nocent. Dopo aver sconfitto in semifinale la Georgia per 45-37, hanno dovuto cedere all’Ucraina col punteggio di 45-28.
Due medaglie anche per Consuelo Nora, argento nella spada femminile e bronzo nel fioretto femminile categoria C.

Le vittorie dei maschi

Per quanto riguarda la squadra maschile, da segnalare la medaglia d’oro conquistata da Marco Cima nel fioretto maschile categoria B categoria A, dopo avere battuto il campione mondiale Dimitry Coutia, per 15-14 ed in finale il polacco Gaworski per 15-13.
Poi l’oro per la squadra di sciabola maschile, composta da Marco Cima, Andrea Alberto Pellegrini, Edoardo Giordan e Gianmarco Paolucci, che ha sconfitto la Polonia in finale per 45-37, dopo avere superato con poco scarto l’Ucraina e la Germania 45-42.
Martino Seravalli invece conquista la medaglia di argento nel fioretto ed il bronzo nella spada maschile categoria C.
Bronzo per William Russo, Matteo Addesso e Matteo Betti nel fioretto maschile categoria C, per Edoardo Giordan nella sciabola maschile categoria A.