Acceasy, la cultura semplice

Acceasy, la cultura semplice

Rendere il patrimonio culturale accessibile anche alle persone con disabilità cognitive di vario genere puntando sulla semplicità, sia dei testi informativi, sia tramite la formazione specifica di guide turistiche.

Questo è l’obiettivo del progetto europeo Acceasy “Easy to Read Easy to Access”, vinto dalla Cooperativa aCapo nel raggruppamento costituito con la spagnola Fundación Aspanias Burgos, capofila, alla European Grants Internazionale Academy SRL di Perugia, alla slovena E-Code e alla cipriota Cyprus Autism Association.

Acceasy è finanziato all’interno del programma Erasmus+  Strategic Partnerships for Vocational Education and training.

La cultura semplificata per chi ha difficoltà cognitive … ma anche no

Quella di semplificare l’assorbimento e la fruizione del patrimonio culturale, anche da parte di chi ha più difficoltà a comprendere, è un’idea innovativa nel settore del turismo e della cultura accessibile. A tutt’oggi infatti, gran parte delle facilitazioni nell’accesso ai luoghi e ai testi di rilevanza culturale, là dove naturalmente esse esistono, riguardano i disabili motori, un po’ meno frequentemente le persone cieche e sorde. Raramente si pensa che anche le persone con difficoltà cognitive possano anche loro trarre giovamento dalle molteplici sfaccettature della cultura; d’altra parte l’esigenza di testi/persone che spieghino la cultura in modo semplice e senza paroloni oppure concetti troppo difficili, può essere sentita anche da individui senza alcun problema cognitivo.

Diversi corsi di formazione

Il progetto prevede la messa a punto di vari metodi per far acquisire più facilmente le informazioni ai disabili cognitivi, e vari tipi di corsi di formazione e di laboratori per operatori del settore. In particolare avranno luogo: un corso di formazione per educatori finalizzato allo sviluppo di programmi di crescita personale e di organizzazione del tempo libero per le persone con disabilità cognitive; un breve corso per preparare le guide turistiche ad interagire con soggetti con disabilità cognitive; un laboratorio per preparare i formatori delle stesse guide turistiche; un laboratorio rivolto ai professionisti della cultura con l’ obiettivo di validare la metodologia proposta.

Appuntamento a Burgos (Spagna) a metà novembre

In ciascuna delle nazioni alle quali appartengono le aziende coinvolte nel progetto, ovvero Italia, Spagna, Slovacchia e Cipro, saranno organizzati eventi con lo scopo di coinvolgere professionisti della cultura, e azionisti disponibili a sostenere il progetto. Il primo di questi eventi sarà organizzato a Burgos, in Spagna, dal 14 al 17 novembre 2019. Noi ci saremo, e ne daremo sicuramente conto su questo blog.

Giulio Simeone