Da 50 anni insieme per la Terra

Anniversario della terra

Il 22 aprile si celebra la Giornata della Terra, la kermesse ambientale che coinvolge oltre 170 paesi e milioni di persone uniti per la salvaguardia del nostro pianeta.
Come ogni anno, l’Earth Day chiede alle diverse realtà di promuovere progetti per stimolare una nuova coscienza ambientale contro le emissioni inquinanti, il disboscamento e la crescita del riscaldamento globale
Quest’anno la ricorrenza assume una particolare importanza, innanzitutto perché si tratta della 50 edizione, la prima edizione è stata lanciata nel 1970 in California.

Una manifestazione virtuale

Ma soprattutto questa Giornata 2020 viene celebrata durante la pandemia di Covid-19, un’ ulteriore emergenza che dimostra la connessione stretta tra l’uomo e l’ambiente.
La manifestazione, di fronte all’emergenza mondiale per la pandemia, verrà vissuta come un evento mediatico digitale, una maratona virtuale di 24 ore, che sarà spazio alle testimonianze e azioni a favore del Pianeta.

Separati ma connessi

Lo slogan creato appositamente dall’ONU per l’ #EarthDay2020 dice: “Possiamo essere separati, ma ricordiamo: siamo tutti insieme in tutto questo e siamo tutti sullo stesso pianeta“.
La Giornata della Terra sarà dedicata all’azione per il clima. Per l’occasione sono stati organizzati tantissimi eventi in Italia e in tutto il mondo, si possono trovare sul sito ufficiale dell’Earth day.

#OnePeopleOnePlanet

Vi sarà una Maratona mondiale multimediale dal titolo #OnePeopleOnePlanet, che verrà trasmessa in Italia sul canale streaming di RaiPlay. Dalle dalle 8 alle 20 vi saranno artisti, scienziati, giornalisti, rappresentanti istituzionali e gente comune con testimonianze, performance artistiche e musicali.
La maratona digitale #Earthrise farà condividere in tutto il mondo discussioni, progetti, spettacoli e video didattici. L’Italia darà il suo contributo con un focus dedicato a Papa Francesco al quinto anniversario della sua Enciclica ecologica, il Laudato si’, con la collaborazione dei Focolarini.

L’Earth Challenge

Infine vi sarà l’Earth Challenge, in cui i cittadini di tutto il mondo sono invitati a fornire dati sull’inquinamento da plastica. Grazie ad un app disponibile in 11 lingue, potranno raccogliere dati che saranno integrati in un’unica piattaforma.
Ma la Giornata della Terra 2020 continuerà in rete anche nei prossimi giorni e mesi, affrontando temi come insetti, qualità idrica, sicurezza alimentare e impatto sul clima locale.