La giornata internazionale delle cooperative, per ricostruire insieme

Giornata Cooperative

Sabato 3 luglio 2021 si celebrava la Giornata Internazionale delle Cooperative (#CoopsDay), voluta dall’ ONU e dall’ICA (International Cooperatives Alliance).
Il tema scelto quest’anno è “Ricostruire meglio insieme”, per sottolineare il ruolo delle aziende e dei loro soci e lavoratori in questa fase di ripartenza.
Il #CoopsDay è l’occasione per mostrare come un modello d’impresa basato sulle persone e sulla responsabilità sociale verso la comunità, può creare lavoro, ricchezza e realizzare una maggiore inclusione sociale.

Raccontare la propria esperienza

In questa giornata le cooperative possoo far vedere come hanno affrontato la pandemia da COVID-19 e come stiano cercando di ricostruire attraverso la solidarietà, condivisione e tutela dell’ambiente.
L’ICA ha messo a disposizione delle imprese cooperative un pacchetto di azioni per celebrare al meglio la giornata e condividere la propria esperienza.
Le aziende possono raccontare la loro storia tramite gli strumenti informativi e social, seguendo il percorso indicato sul sito www.coopsday.coop.

La storia di aCapo

In questo ambito l’esperienza di aCapo, che all’inizio della pandemia ha saputo reagire ed organizzarsi al meglio, per continuare le attività e salvaguardare i lavoratori.
Per questo ha anche presentato il progetto Smart COOP, per lo sviluppo ed il consolidamento dello smart working nella Regione Lazio.
Con questo strumento è stato possibile monitorare i bisogni dei lavoratori e dei clienti, formare tutto il personale e realizzare uno specifico piano aziendale.
Con questo piano e con l’osservanza di tutte le misure di sicurezza e controllo è stato possibile garantire la salute di tutti e mantenere quasi tutti i servizi.

Crescita e lavoro

Infatti le attività di aCapo non hanno avuto grosse ripercussioni durante la pandemia, anzi sono state acquisite nuove commesse e sono stati assunti ulteriori dipendenti.
La sua realtà cooperativa gli ha consentito, e tuttora consente, di gestire al meglio le esigenze produttive e di garantire il lavoro ed il benessere dei lavoratori.
Soprattutto di quelli con disabilità o svantaggio, che rimane la mission principale di una cooperativa sociale di inserimento lavorativo.