Insieme per l’economia sociale

Economia sociale

In tempi difficili, il mondo Non profit e la cooperazione si incontrano e si organizzano per ribadire le loro linee guida ed offrire soluzioni al Paese.
Il 13 e 14 ottobre il Forum nazionale del Terzo Settore, in collaborazione con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ha promosso a Roma il convegno “Terzo settore protagonista dell’economia sociale. Prossimità, inclusione, sviluppo e sostenibilità nelle periferie”.
L’obiettivo era quello di aprire una riflessione sui servizi ai cittadini e alle comunità, sull’inclusione ed il contrasto alle disuguaglianze e sullo sviluppo sostenibile, portando le diverse esperienze sul territorio.

Le richieste al governo

Sulla base di queste il portavoce del Forum Vanessa Pallucchi ha fatto richieste al Parlamento al Governo per sostenere un’economia più inclusiva, sostenibile e partecipata.
Tra le misure più urgenti, gli aiuti a tutte quelle realtà sociali danneggiate dai rincari dell’energia.
Inoltre la definizione di un Piano italiano per l’economia sociale, individuando strumenti e norme adeguate a sviluppare questo virtuoso modello economico.
Inoltra una fiscalità adeguata che tenga conto delle peculiarità del non profit, lo sviluppo della co-programmazione e co-progettazione, la valorizzazione delle esperienze sui territori.
Questo il documento finale

L’Alleanza delle Cooperative italiane

Inoltre anche l’Alleanza delle Cooperative italiane ha promosso dal 18 al 21 ottobre a Bologna l’evento “La società civile europea per l’economia sociale“.
Ne hanno discusso il presidente Maurizio Gardini, anche a nome dei copresidenti Mauro Lusetti e Giovanni Schiavone insieme a vari ospiti.
Tra questi Nicolas Schmit, Commissario UE al lavoro e alle politiche sociali; Antonio Tajani, Presidente Commissione affari costituzionali Parlamento Europeo, Patrizia Toia, Copresidente Intergruppo economia sociale del Parlamento Europeo.

Un Manifesto per l’economia sociale

Insieme si sono impegnati per dar vita ad una grande Alleanza Italiana per l’Economia sociale e solidale e per un Manifesto che ne ribadisce la realtà ed i valori.
Gli obiettivi sono di promuovere un’iniziativa legislativa e di indirizzare il dibattito pubblico su questi temi, con incontri per la consapevolezza e il rafforzamento del suo ruolo.
Il processo potrà anche contribuire ad individuare modalità organizzative adeguate per rappresentare tutti i soggetti che operano nel mondo dell’economia sociale e solidale italiana.